SSD non Visualizzato nel Windows

Sommario:

Gli SSD stanno sostituendo i tradizionali dischi rigidi per le loro prestazioni. Che si tratti di SSD o HDD, le unità incontrano pochi problemi indefiniti. Uno di questi problemi associati a SSD è SSD non visualizzato nel Windows. Può essere molto fastidioso se l’SSD non viene trovato o riconosciuto poiché non è possibile accedere ai dati. L’articolo ti guida a correggere l’errore in base a diversi scenari che hanno causato il problema.

Perché il Mio SSD non viene Visualizzato?

Potrebbero esserci diversi motivi per cui SSD non viene visualizzato sul tuo computer. I motivi più comuni sono i problemi con il sistema operativo durante la visualizzazione dell’SSD. Driver del controller di archiviazione difettosi, spazi non allocati su SSD, mancata assegnazione della lettera del driver porteranno ai problemi.

A volte, l’SSD non viene inizializzato e il file system danneggiato sull’unità fa sì che l’SSD non presenti problemi.

Inoltre, potresti scoprire che non è possibile accedere a un SSD appena acquistato perché non viene visualizzato da nessuna parte, né in Esplora risorse, né nel prompt dei comandi né in Gestione disco.

Se ti capita di incontrare tali situazioni, ecco i metodi da seguire e risolvere il problema con SSD che non mostra il tuo computer.

Nota chiave: Quando SSD non viene visualizzato sul computer, si consiglia di interrompere immediatamente l’utilizzo dell’unità e recuperare i dati. perché i metodi utilizzati per risolvere il problema utilizzano la formattazione e la reinstallazione del sistema operativo, che a sua volta potrebbe causare la perdita di dati dall’unità SSD. Pertanto, prima che sia troppo tardi, con l’aiuto di un servizio sicuro e affidabile software di recupero SSD recuperare tutti i dati dall’unità. 

Come Riparare SSD non Visualizzato nel Windows?

Metodo 1: Verifica se SSD viene visualizzato nel BIOS

Se il tuo sistema operativo non è in grado di accedere all’SSD o l’SSD non viene visualizzato nel BIOS, tutto ciò che devi fare è scollegare tutti gli altri driver dal tuo computer. Se ci sono problemi relativi ad altre unità, dovrebbe risolvere anche quello.

Il BIOS non rileverà un SSD se il cavo dati è danneggiato / corrotto o la connessione non è corretta. Spesso, i cavi SATA cadono dalla loro connessione se maneggiati in modo improprio. Assicurati di controllare che i cavi SATA siano ben collegati alla connessione della porta SATA.

Se il tuo SSD non viene ancora riconosciuto nel BIOS, segui i passaggi seguenti

Per fare in modo che il BIOS rilevi l’SSD, è necessario configurare le impostazioni dell’SSD nel BIOS come segue.

  • Riavvia il computer e premi il tasto F2 dopo la prima schermata per avviare il computer. (Diversi produttori avranno metodi diversi per entrare Setup, quindi si prega di verificare con la documentazione del sistema per le specifiche)
  • Premere il tasto Invio per entrare Config.
  • Selezionare SATAe premete Enter.
  • Si vedrà il SATA Controller Mode
  • Salva le modifiche e restartil computer per accedere al BIOS.

Se puoi vedere l’SSD nel menu del BIOS elencato con altri dispositivi, il sistema riconosce l’SSD

Se il sistema non mostra l’SSD in modalità normale, potrebbe essere necessario reinstallare l’intero sistema Windows per risolvere il problema. La reinstallazione di Windows potrebbe causare la perdita di dati poiché formatta l’unità e crea nuove partizioni dell’unità. Si consiglia di utilizzare software di recupero dati per recuperare i dati prima di reinstallare Windows.

Una volta completato il processo, il tuo SSD dovrebbe rispondere. Se questo non è il problema che stai affrontando, prova a eseguire le altre soluzioni discusse nell’articolo.

Metodo 2: Inizializza la tua nuova unità SSD

Se l’unità a cui stai tentando di accedere è quella nuova, potresti non aver inizializzato l’unità per renderla accessibile. Per inizializzare un SSD, segui questi passaggi:

  • Premi il Windows + R keysallo stesso tempo, digita diskmgmt.msc -> Enter.
  • Viene visualizzata la schermata Gestione disco, individuare l’unità non inizializzata, che verrà visualizzata come non allocata
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’unità SSD e selezionare Initialize Disk
  • Quando la schermata successiva richiede selezionare GPTinvece di MBR e fare clic Ok

Una volta completato il processo. Verifica se puoi accedere al tuo SSD

Metodo 3: Formatta il tuo SSD con il formato di file NTFS

Se il metodo precedente non ti aiuta a risolvere il problema SSD, prova a formattare l’unità con il file system NTFS. Questo metodo ti aiuta ad accedere a SSD quando il file system SSD viene eliminato o danneggiato.

  • Apri la gestione del disco come mostrato nel Metodo 2.
  • Seleziona il tuo SSD -> Fai clic con il tasto destro -> seleziona Format

Nota: La formattazione dell’unità cancellerà i dati memorizzati su di essa. Se hai formattato l’SSD senza eseguire il backup dei dati, puoi utilizzare SFWare Data Recovery Software per recuperare dati da SSD formattato partizione del disco.

Metodo 4: Assegnare una lettera di unità

La modifica della lettera di unità ti aiuta riparazione SSD non visualizzato nel Windows quando la lettera non è allocata. In tale situazione, è necessario assegnare una lettera di unità appropriata

  • Apri Gestione disco e individua l’unità non allocata
  • Right-clicksull’SSD e seleziona il nuovo volume semplice -> Next
  • Quindi seleziona la dimensione del volume SSD e premi Next
  • Ora seleziona Assign the following drive letter, scegli una lettera dall’elenco a discesa e fai clic su Next.
  • Nella schermata successiva, fare clic su Format this volume with the following settingse scegli NTFS -> Next

Infine fare clic Finish per completare il processo. Riavvia il sistema e controlla se il problema è stato risolto.

Metodo 5: Aggiorna il driver di controllo dell’archiviazione

Se il driver di controllo dell’archiviazione obsoleto, danneggiato o incompatibile fa sì che questo errore SSD non venga visualizzato, l’aggiornamento del driver dovrebbe aiutarti a correggere l’errore.

  • Stampa Windows + X, Selezionare Device Managerdalle opzioni disponibili
  • Trovare il storage controllersexpand the controller’s category e right-click on the controller driver to update.
  • Clic Update driverper procedere
  • Selezionare Search automatically for updated driver softwarenella finestra successiva
  • Ora, lascia che Windows cerchi il driver del controller più recente.

Se Windows non riesce a trovare il driver più recente per il tuo dispositivo, si consiglia di aggiornare manualmente i driver facendo riferimento al sito Web del produttore.

Come Recuperare i Dati quando SSD non viene Visualizzato?

Per recuperare i dati dall’unità SSD non rilevata, scaricare e installare SFWare SSD Recovery Software e avviare l’applicazione.

Il software di recupero SSD SFWare è sviluppato testando scenari di perdita di dati in tempo reale. Ha un robusto algoritmo di recupero dati integrato che aiuta a scansionare e recuperare tutte le partizioni perse o inaccessibili.

Free Download for WindowsFree Download for Mac

Prima di inizializzare il processo di recupero, assicurarsi che il comando TRIM è abilitato o disabilitato. Perché diventa impossibile ripristinarlo se il comando TIM è abilitato sul tuo SSD.

  1. Dalla schermata principale, seleziona Recover Drive / Partition. Seleziona Ripristino unità / partizione dalla schermata successiva
  2. Dall’elenco delle unità visualizzate sullo schermo, seleziona l’SSD da cui desideri recuperare i dati
  3. Al termine del processo di scansione, vengono visualizzati i file recuperabili disponibili sull’unità.

Puoi visualizzare in Data View o File type viewPreview i tuoi file e se sei soddisfatto dei risultati, save i file.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *